Nasce Darwin: l’arrotolatore automatico per gas di scarico
11-10-2016

Nasce Darwin: l’arrotolatore automatico per gas di scarico

Si chiama Darwin. Ed è un arrotolatore automatico per gas di scarico che, per la sua innovazione 100 per cento made in Italy, promette di rivoluzionare il mercato di settore con una soluzione altamente appetibile sia dal punto di vista tecnico che commerciale. Il motivo è chiaro: ha in pratica, lo stesso valore di mercato di quello a molla ma con le caratteristiche e funzionalità di uno motorizzato. Artefice di questa brillante idea, che agevola e rende significativamente più sicuro il lavoro d’officina, è la Filcar di Reggio Emila. L’azienda, capitanata da Andrea Silverio Cangiano, ha colto bene l’occasione di Automechanika Francoforte per presentarlo in anteprima mondiale, dopo una serie di oculati test. Coperto da una garanzia di tre anni, il prodotto tende ora a posizionarsi in maniera vincente nel mercato delle attrezzatture funzionali agli autoriparatori. “Ma questo è solo l’inizio di un percorso” annuncia Cangiano. “Alla prossima edizione di Autopromotec – prosegue – sveleremo una nuova release”.

Nata nel 1989, la Filcar è un costruttore di componenti e impianti tecnici per il meccanico di officina. La specializzazione primaria matura inizialmente sul filone dell’aspirazione dei gas di scarico con un nutrito portafoglio di prodotti che vanno dagli arrotolatori meccanici fino ai bracci aspiranti. Su questo terreno si sviluppano, poi nel tempo, le altre ramificazioni. Tra cui, ad esempio, la realizzazione di sistemi e componenti per l’erogazione dei fluidi, evacuazione degli oli esausti ed elementi di arredo tecnico integrato  per l’officina. E poi tante altre soluzioni su misura per l’autoriparatore e per il suo lavoro manutentivo.

Si è da poco conclusa Automechanika Francoforte a cui Filcar ha partecipato. Qual è il bilancio?

Il resoconto è più che ottimale. Abbiamo lavorato molto nella fase pre-fiera, avvisando la nostra clientela sulle novità e sulla gamma prodotti poi portati in vetrina nel salone tedesco. Il risultato finale ci consegna un riscontro positivo che ha soddisfatto pienamente le attese e le aspettative dei nostri clienti. Durante i giorni della manifestazione  abbiamo incontrato oltre 250 aziende del circuito internazionale, intessendo anche importanti e nuove relazioni su cui ora lavoreremo.

 

 

 

 

 

Nell’expo tedesco la Filcar ha presentato in esclusiva mondiale il Darwin. Un prodotto innovativo e rivoluzionario legato al comparto del gas di scarico…

Proprio così. Siamo leader nella produzione di sistemi per l’aspirazione gas di scarico, alla ricerca continua del miglioramento della qualità della vita dell’operatore nel suo ambiente di lavoro. Finora nel mercato di settore hanno convissuto due tipologie di arrotolatori per tubo gas di scarico: il primo è un modello meccanico con riavvolgimento a molla, il secondo invece una versione a motore. In questo scenario, Filcar, con la sua innovazione, ha voluto rivoluzionare questo concetto, realizzando il Darwin. Un arrotolatore automatico, 100 per cento made in Italy, che presenta, in pratica, lo stesso valore di mercato di quello a molla ma con le caratteristiche e funzionalità di uno motorizzato. Dunque ne esce fuori un prodotto dal virtuoso rapporto qualità-prezzo.

Può spiegarci quali sono i principali vantaggi per l’autoriparatore?

Tengo innanzitutto a precisare che il Darwin, oltre ad essere realizzato nei nostri stabilimenti italiani, è protetto da un brevetto in house che ne tutela l’innovazione di background. In secondo luogo, il prodotto vanta una garanzia di 3 anni contro l’anno classico offerto sulle altre nostre soluzioni a catalogo. Il primo benefit impatta positivamente sulla sicurezza collegata alle operazioni di arrotolamento e srotolamento del tubo, è evidente che l’automatizzazione del processo sopraindicato comporta una minor fatica  e prevenzione del rischio infortuni per l’operatore. L’arrotolatore automatico Darwin, opportunamente fissato a soffitto o a parete, permette il riavvolgimento totale del tubo. Ciò consente di avere un habitat di lavoro privo di ostacoli, agevolando pertanto il passaggio di uomini e mezzi in officina. Per la sua identità, il Darwin presenta non solo caratteristiche tecniche interessanti, ma come detto prima, anche commerciali a beneficio dell’acquirente.

Cosa dovremo aspettarci per il futuro?

Questo è solo l’inizio di un percorso avvincente che abbiamo intrapreso, cogliendo l’importante vetrina di Automechanika. Il prossimo anno, all’Autopromotec di Bologna, ci sarà un ulteriore sviluppo del Darwin che presenteremo in quella occasione. Non resta che seguirci!
STEFANO BELFIORE
http://www.inforicambi.it/interviste/darwin-arrotolatore-automatico-gas-scarico_11465.html